CENNI STORICI

Reperti archeologici, lungo la fascia costiera, testimoniano la presenza di insediamenti urbani d’epoca greco–romana. L’origine del borgo è legata alla costruzione del Castello, voluto da Costabile Gentilcore, IV Abate della SS. Trinità di Cava De’ Tirreni  e fondato il 10 ottobre 1123

Il territorio, che si estende su una superficie di 37 km2 , è diviso in sei frazioni : Castellabate Capoluogo, Santa Maria, San Marco, Ogliastro Marina, Lago e Alano.

Castellabate, “Paesaggio Culturale dell’Umanità  tra Paestum e Velia“ nonché  uno  dei “Borghi più Belli d’Italia”,  si affaccia su un golfo incantato, tra Punta Licosa e Punta Tresino (Parco Marino – Area Protetta), ove lunghe spiagge dorate si alternano a scogliere, facendo si che Santa Maria , San Marco e Lago siano meta di flussi turistici nazionali ed internazionali.  Ogliastro Marina e Licosa, circondate da una fascinosa macchia mediterranea  e affacciate su un mare cristallino (Bandiera Blu e 4 Vele di Legambiente),completano il suggestivo quadro del territorio.

La Baia di Ogliastro Marina e l’isola di Licosa sono due tra le zone meglio conservate del Cilento costiero e costituiscono un vero e proprio caposaldo per la storia ambientalistica italiana. Ivi troviamo il Pinus Alepensis (la pianta sacra ai Fenici che la importarono e qui cresce spontanea), i secolari Pinus Pinea, oltre alle coltivazioni di ulivo, vite e cespugli di macchia mediterranea. Il fascino dei luoghi è arricchito dalla suggestione del mito della sirena Leucosia, che nella leggenda, ivi scomparve in mare.

DA VEDERE
Il Centro storico di Castellabate; la Basilica; il Museo d’Arte Sacra (a Castellabate); il Castello del XII secolo;Villa Matarazzo, che raccoglie reperti di archeologia subacquea; il lungomare di Santa Maria di Castellabate; i resti del porto greco-romano a San Marco di Castellabate; passeggiata ecologica a Punta Licosa.

EVENTI E MANIFESTAZIONI

17 febbraio: Festa di San Costabile,  patrono e fondatore di Castellabate (Castellabate)

25 aprile: Processione con le imbarcazione da pesca in onore di San Marco Evangelista (S.Marco)

Primo week -end di giugno: Sagra del Pescato di Paranza  (Lago )

Luglio: Rassegna Libri Meridionali (S.Maria )

Luglio: Metti una sera con…

Luglio: Premio Pio Alferano – Castello dell’Abate

14 Agosto: La Stuzza ( Palio tradizionale- S.Maria )

15 Agosto: Festa in onore di Santa Maria a Mare (S.Maria), fuochi pirotecnici

Fine Agosto: Castellabate il luogo dell’incanto

Primo Week – end di Settembre: Giochi della Contea (S.Maria)

8 Settembre: Premio Leucosia (S.Maria)

Dicembre: Natale al Borgo (Castellabate); Saperi e Sapori (S.Maria); Una notte di Natale nel borgo Marinaro (Ogliastro Marina)

Maggiori informazioni sul sito del Comune e presso l’ufficio turistico.

CURIOSITA’
Soltanto sull’isola di Licosa vive una interessante e rara lucertola endemica (Podarcis sicula Klemmeri), che presenta una bella livrea verde e azzurra. Sempre sull’isolotto di licosa è stato scoperto un genere  di crostaceo denominato Siriella Castellabatensis, studiato dalla Stazione Zoologica A. Dohrn di Napoli. Infine è stato più volte osservato nelle acque di Licosa un rarissimo pesce pappagallo mediterraneo.

PRODOTTI TIPICI
Vino, olio, fichi, miele.

COME RAGGIUNGERLA
Autostrada Salerno-Reggio calabria, uscita Battipaglia, SS. 18 direzione Agropoli

INFO TURISMO
Comune: +39 0974962321
www.comune.castellabate.sa.it

Foto: Renato Manente