IL TERRITORIO

Alla mondanità di Capri si contrappone il fascino silenzioso e discreto di Anacapri, più nascosta ed intima ma anche più suggestiva. L’aspra e selvaggia bellezza degli scenari naturali, i bianchi vicoli del centro storico che si inerpicano tra pareti di bouganville, i sentieri sulle coste, la magia di luoghi tranquilli anche nei mesi di massima affluenza turistica rendono Anacapri una piacevole scoperta.
Ciò che la rende ulteriormente gradevole è il senso dell’ospitalità dei suoi abitanti, la vita semplice e la familiarità che colpisce e coinvolge l’ospite. Ovunque si riscontra ciò che cattura lo sguardo ed i sentimenti: dai panorami a perdita d’occhio del Monte Solaro – il punto più alto dell’isola, dal quale è possibile ammirare i golfi di Napoli e Salerno – ai decori ed ai giardini della Villa San Michele, la casa-museo del medico svedese Axel Munthe, alle rocce scolpite dal vento e dal mare che si aprono sulla costa occidentale, su sentieri di rara bellezza, intervallati da fortificazioni di era napoleonica. La rigogliosa macchia mediterranea fa il resto, regalando scenari incomparabili.Immagine3

Poi il centro storico, con la pinacoteca della Casa Rossa, il suggestivo pavimento in maiolica della Chiesa di San Michele e la caratteristica via Giuseppe Orlandi, un continuo susseguirsi di negozi e botteghe artigiane per uno shopping all’insegna della tradizione. Nei mesi di agosto e settembre Anacapri esprime il meglio per quanto concerne gli appuntamenti: la Settembrata Anacaprese, tradizionale festa dell’uva, snocciola una settimana di piacevoli momenti di eno-gastronomia e musica, lungo le contrade e nei luoghi più suggestivi. Mentre gli eventi entrano nel vivo con il prestigioso Premio Capri San Michele e le rassegne Anacapri fa Musica ed il Festival dal Barocco al Jazz.

COME RAGGIUNGERLA
Via mare, con traghetti o aliscafi da Napoli, Procida, Ischia, Sorrento

INFO TURISMO
Comune    tel. +39 081 8387217/234
A.A.C.S.T.      tel. +39 081 8370424
www.comunedianacapri.it